Nel corso degli anni, la percezione di utilità del cambio automatico rispetto a quello manuale è radicalmente cambiata.

Se prima infatti il cambio automatico veniva considerato per lo più un supporto per coloro che avevano scarse abilità di guida, l’evoluzione tecnologica ha portato mano a mano anche gli automobilisti più diffidenti ad apprezzare sempre di più il suo innegabile comfort.

Ciò è confermato da alcuni studi del settore, che ci dicono che all’inizio degli anni 2000 solo il 14% delle automobili vendute avevano il cambio automatico, percentuale passata al 18% nel 2010.
Da lì, c’è stato un boom: a fine 2019, le auto con cambio automatico rappresentavano il 36% delle vetture di nuova immatricolazione, e nel 2020 è stata raggiunta una quota del 40%, tendenza in continua crescita.

Viene naturale quindi pensare che, visto il trend di crescita costante, sarà sempre maggiore il numero di richieste di assistenza e manutenzione su automobili che ne sono dotate; tuttavia i cambi automatici, a differenza di quelli manuali, sono molto più complessi a livello di manutenzione.

Questa per gli autoriparatori può essere una grande opportunità di guadagno, ma spesso le officine si trovano impreparate per mancanza di una preparazione specifica in questo settore.

Ed è proprio per aiutare i professionisti delle riparazioni che Autelektra sostiene il progetto Motul Evo.
Motul evo è un progetto completo dedicato alle trasmissioni automatiche, un pacchetto unico di prodotti e servizi che ha come obiettivo quello di supportare le autofficine nostre clienti e far crescere le loro competenze professionali sui cambi automatici.

Contattaci ad una delle nostre sedi per maggiori informazioni ed entrare nel mondo Autelektra!

Sembra un’azione banale ma di grande importanza che in molti casi può portare enormi benefici, anche economici per la tua officina.

Sì, perché molti meccanici commettono l’errore di valutare i clienti tutti allo stesso modo.

L’ascolto del cliente è un’azione semplice e che per alcuni versi diamo per scontata, in realtà pochi sono i professionisti che lo fanno davvero, “lasciando sul tavolo” a volte migliaia di euro.

Sì, perché molti meccanici e officine commettono l’errore di valutare tutti i clienti allo stesso modo.

Niente di più sbagliato!

Ogni cliente è infatti unico, ha esigenze diverse e ascoltarlo attentamente permette di relazionarti con lui al meglio e di soddisfare davvero i suoi bisogni. Inoltre, uno stesso cliente può avere, a seconda del motivo che lo porta in officina, bisogni e motivazioni differenti, e riuscire ad avere ogni volta il giusto approccio fa la differenza nel rafforzare la relazione con te.

Saper ascoltare le esigenze del cliente ha l’enorme beneficio di farlo sentire compreso e genera un legame forte, creando le condizioni affinché torni in officina da te non solo per una riparazione d’urgenza ma anche per una manutenzione ordinaria del veicolo, perché l’hai fatto stare bene e hai capito esattamente le sue necessità.

Comprendere l’importanza dell’ascolto può fare davvero la differenza per la tua officina, poiché il cliente si sentirà valorizzato e ti rimarrà fedele, evitando che possa abbandonarti per un’altra officina anche se pratica dei prezzi più bassi dei tuoi.

Inoltre, adottando un trattamento personalizzato puoi anche proporre altri servizi complementari che permettono di aumentare le vendite.

Sarà molto più semplice infatti proporre un servizio di sanificazione del veicolo ad un cliente che deve effettuare una manutenzione, rispetto ad uno che ha bisogno di una manutenzione urgente; allo stesso modo, potresti proporre al cliente che è venuto in officina per un guasto un servizio che sia affine al guasto stesso, che in un altro momento probabilmente non sarebbe disposto ad acquistare.

Tutto questo perché il cliente sarà molto più propenso a fidarsi di te e ad ascoltare i tuoi consigli, poiché tu per primo hai saputo ascoltarlo e in un certo modo gli hai reso più semplice una situazione di difficoltà.

Comprendere questi concetti e cogliere le diverse opportunità che ne derivano, può rendere sicuramente più profittevole la tua attività, anche in periodi poco felici.

Entra nel Mondo Autelektra e fai crescere rapidamente la tua officina

Autelektra Asso Ricambi

Si è conclusa questa mattina l’assemblea dei soci del consorzio Asso Ricambi di cui la nostra Adele De Paulis è presidente.

Nella splendida cornice dell’hotel Almar Resort di Jesolo abbiamo trascorso delle intense giornate di lavoro, condivisione, progettualità e divertimento insieme ai nostri colleghi ricambisti provenienti da tutta Italia.

Nel discorso di inizio lavori la nostra presidente ha citato questa massima:

“Da soli si va veloce, insieme si va lontano”

E’ una massima splendida che diventa attuale, tutti i giorni, nel modo in cui il consorzio opera e in cui la nostra azienda opera: prodotti e servizi eccellenti, forniti da una squadra di persone motivate e unite che lavorano insieme, per soddisfare i clienti al meglio e in ogni occasione. Responsabilità, partecipazione, identificazione: sono le parole da declinare su cui giochiamo, tutti, la nostra partita.

Nell’immagine di quest’articolo potete vedere il riassunto della prima mattinata di lavori magistralmente fissato su carta da Jacopo Sacquegno.